Vuoi fotografare altre sessioni di Primo Sguardo?

Quello che mi piace di più quando scrivo sul blog è che di solito mi dico di esserci passato. Qualsiasi caso, problema, situazione probabilmente avrei una piccola storia per dirvi.

Lo ritengo normale, come fotografo, a rompere i pantaloni durante un matrimonio. Ma è successo alla tu assistente di colarle il mascara, e finché l’hai avvisata, sono passate due ore? O di inciampare davanti a tutti mentre escono dalla chiesa?

Che mi fa domandare – perché nessuno non mi ha avvisato prima di rendermi ridicolo?

Così è il caso di Primo Sguardo. Nei primi anni solo una piccola parte degli sposi ha accettato di fare Primo Sguardo, quindi siamo dovuti diventare convincenti nell’educazione delle coppie e poi il vento ha iniziato a tirare a nostro favore.

Allora come si ottengono più immagini di Primo Sguardo in cui la sposa e lo sposo si vedono prima della cerimonia? Spiegherò come educare gli sposi (attenzione, EDUCHIMO, non CONVINCIAMO) e come li fai accettare. È più facile di quanto pensi.

Sei nella ricerca di un fotografo di matrimonio? Ti possiamo aiutare!

Siamo una squadra di fotografi e videografi consacrati ai servizi matrimoniali che offrono professionalità nel tutto percorso delle nozze.

Richiedi il preventivo

Nella mia esperienza ci sono due ragioni per cui gli sposi non vogliono fare questa sessione di Primo Sguardo:

1 Non hanno idea di cosa stia succedendo durante un Primo Sguardo
2 Sanno che cos’è, ma sono decisi a vedersi solo mentre lei va verso l’altare.

Con questi due motivi, devi capire una cosa:
1 non si può fare assolutamente niente se è la seconda ragione
2 devi rispettare la decisione presa dalla coppia.

È il loro giorno e non il tuo e non importa cosa pensi sia meglio, la decisione è la loro. Devi agire come un professionista e consegnare le foto più belle del giorno delle nozze.

Come si educano gli sposi per fare la sessione del Primo Sguardo?
Prima di tutto, devi assicurarti che capiscono di che cosa si tratta. A volte non hanno idea di cosa stiamo parlando o non siamo sicuri che faremo alcune foto insolite. Quindi se li spiegherai faccia a faccia, sviluppa e spiegha come si svolgerà questo incontro e cosa devi fare.
Io uso un modello che invio via l’email, che ho scritto e rivisto nel corso degli anni che li informa su ciò che è Primo Sguardo e come lo facciamo.

Ecco l’essenza di questa email:
Gli spiegherò che sceglierò un bel posto, tranquilo, con la luce perfetta, e che lo sposo sarà con le spalle al posto in cui sarà la sposa.
Sistemerò il vestito della sposa in modo da essere mozzafiato (il vestito e i capelli perfetti, il bouquet e il trucco) e mi allontanerò utilizzando le lenti tele per lasciare il loro spazio intimo. Poi lo sposo tornerà e vedrà la sua bella sposa per la prima volta.

Le dico che dopo di questo li lasceremo soli per 10 minuti solo per guardarsi e interagire – ridere, piangere ed essere naturali insieme.
Lo sposo avrà abbastanza spazio e libertà di mostrare le proprie emozioni, di parlare del loro giorno e per abbracciarla.
La sposa gli mostrerà il vestito meraviglioso e riderà tra le lacrime di gioia.

È un momento intimo e tutto loro.

Chi vorrebbe trascorrere il giorno più importante della loro vita senza colui che ama di più?
Nell’e-mail, ci sono collegamenti a portafogli dedicati alla sessione di Primo Sguardo per avere un’idea chiara di quale tipo di foto avranno.

Ma che ne sarà del cammino verso l’altare?
La prima ragione per cui non vogliono fare il Primo Sguardo è che rovineranno il mistero prima di andare all’altare. Questa sesione toglierà il fascino.

Io le dico che hanno ragione – il cammino verso l’altare è molto importante – ma non si rendono conto che nulla rovinerà il fascino del momento in cui si vedono per la prima volta all’altare. Nulla influirà sul fascino del momento in cui lei cammina verso l’altare per sposare l’uomo della sua vita. NIENTE!

Mi rivolgo alle spose che il momento sarà forte, l’emozione di Primo Sguardo è dissipata, ora è più reale che mai. Cammina verramente verso l’altare.
Hanno già riso, pianto e si sono abbracciati e così sono liberi di concentrarsi sulla cerimonia stessa invece di essere ansiosi di vederesi.

Anche questa idea ha fato alcune coppie cambiare idea, specialmente coloro che sono timidi per farsi vedere davanti a tante persone.
Inoltre, essendo sposato, ho una maggiore percezione di mettermi al loro posto e spiegare i vantaggi di questo incontro.

Ricorda! E’ la loro scelta
In ogni caso, ricorda che se una coppia decide di aspettare fino all’altare per vedersi, devi rispettare la loro decisione e non ne parli più da quel momento in poi. Li hai istruiti e resi consapevoli dei vincoli fotografici che genera una sorta di decisione, quindi è il tuo dovere di fare quei vincoli. Ancora, sono rimasto sorpreso quante coppie non sapevano cosa significa una sessione di Primo Sguardo e quanto sia speciale.
Quindi prova e dimmi come è andata. Qualcuno ha ulteriori suggerimenti su come educare gli sposi per la foto di Primo Sguardo? Dimmilo in un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CRISTI SEBASTIAN
PHOTOGRAPHY



Iscriviti 
per ricevere 

il listino prezzi 

e 5% di sconto
INVIA
close-link
Vuoi ricevere il listino prezzi?